Un occasione Persa

A cura della dott.ssa Felicetta Lombardi

Tante troppe volte si dice che non c’è lavoro, che non è possibile cambiare le cose. Ma in realtà, e ne sono sempre più convinta, sono scuse per  non impegnarsi.
 Sapete che la regione Campania ha emanata  il POC CAMPANIA 2014-2020 
AVVISO DI SELEZIONE PER LA DEFINIZIONE DI UN PROGRAMMA DI EVENTI, INIZIATIVE E ITINERARI TURISTICI "GIUGNO 2017- MAGGIO 2018"?
E’ che tale Avviso è stato pubblicato sul BURC n. 41 del 22 Maggio 2017. Ai sensi dell'Art. 5 dell'Avviso - punto 5.1 A PENA DI INAMMISSIBILITÀ, la documentazione relativa alla proposta progettuale doveva pervenire, entro, e non oltre le ore 13.00 del trentesimo giorno dalla data di pubblicazione dell'Avviso sul BURC della Regione Campania. Pertanto la Scadenza per la presentazione delle proposte progettuali era  il giorno 21 Giugno 2017 alle ore 13.00?
L’avviso purtroppo l’ho visto tardi e lo girato Tardi ad un altro Ente che ritengo più formato di me per partecipare a tali progetti, ma perché parlo di occasione persa ??
Perché  parlo di una occasione persa , il motivo è semplice abbiamo un Agenzia  area nolano che ha nella sua presentazione ha  questa dichiarazione:  “Una società consortile per azioni costituita nel mese di luglio del 2003 da 18 Comuni dell'area nolana e dalla città Metropolitana di Napoli: insieme perseguono l'obiettivo della crescita culturale, economica e sociale del territorio per migliorare la qualità della vita dei cittadini.”
Se non ricordo male da una costola dell’agenzia  era nato  il primo Polo Turistico Locale in Campania. Dove si  erano associati  i Comuni di Nola, Avella e Cimitile.

Ricordate: 

“L’obiettivo del PTL è/era quello di promuovere il turismo nell'area in questione grazie ad un organismo sovra comunale che avrà la propria autonomia e che nei primi anni attingerà ai fondi messi a disposizione dai tre comuni per poi ottenere un canale preferenziale sui finanziamenti da parte della Regione Campania. Per i primi due anni il comune capofila sarà Nola dove sarà stabilità anche la sede legale del nascente organismo per poi passare a rotazione negli altri due enti alla scadenza di ogni biennio. Nelle prossime settimane ogni Comune delibererà l’adesione al Patto che sarà l’elemento iniziale per poter dar vita al nuovo progetto. Il PTL avrà quindi il compito di portare nell'area avellana e nolana un flusso di turisti e sarà allo stesso tempo anche occasione per dare spazio lavorativo a diverse figure professionali che operano nel settore turistico.” .
Dott.ssa Dorina Bianchi aveva visto questa iniziativa come un iniezione positiva, mentre ass. Corrado Matera era scettico, per i tempi e per la tipologia dei tre paesi, allora la domanda è, aveva ragione Matera?
Non siamo Pronti a creare un cammino produttivo e realistico verso il Turismo?
Per crescere bisogna INVESTIRE , personalmente avevo applaudito a questa iniziativa perché da cittadina la vedevo una possibilità per iniziare una nuova epoca economica.
Ora c’è tutto ma manca la volontà, bisogna fare un piccolo sforzo questi BANDI non possono passare sotto il  naso senza essere visti da nessuno, chi doveva e non ha Fatto? Chi è il responsabile di questa ulteriore perdita economica del nostro hinterland?
Non rispondetemi in politichese , dicendomi che la questione e solo politica hanno partecipato al bando  158 enti e solo 15 non sono riusciti ad entrare  all'Azione 3 del Bando, all'azione 2 gli esclusi sono 4 su un 100 domande presentate,  al Azione 4  sette enti hanno presentato domanda e sette hanno ricevuto approvazione, statisticamente un risultato migliore di questo non si può avere. 
Voi non avete neanche presentato DOMANDA, i nostri comuni non sono presenti in nessuna di queste azioni del POC, mentre Camposano con il Palio del casale XIII edizione ha partecipato ed è in graduatoria al 44 posto dell’Azione 2 “Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale”. Quindi cosa vorrei? Vorrei che apriste un tavolo tecnico ed iniziaste a FARE,  più che parlare.  Voi potreste essere il Cambiamento, voi potreste essere dei leader ma dovete avere il coraggio di assumervi la responsabilità del fallimento.
Si avete fallito imparate e migliorate, perché voi potreste essere il  MOTORE del nostro territorio.





Commenti

Post più popolari